Ferma l’infestazione da tarli nei mobili

| |

Sebbene più rari degli scarafaggi o dei roditori, i tarli sono tra i parassiti domestici più distruttivi come procedere alla disinfestazione dei tarli?

I proprietari delle case, che sono stati abbastanza sfortunati da sperimentare tale infestazione, sanno quanto sia difficile sbarazzarsi di quei fastidiosi invasori e come il loro danno possa rivelarsi spesso faticoso da riparare. Ecco perché è fondamentale capire le ragioni comuni per cui i tarli possono infestare la tua casa.

Che cos’è un tarlo?

Tarlo è un termine generico che indica le noiose larve del legno che possono essere di diverse specie, fra le quali il più famoso è sicuramente l’orologio della morte.

2. Quali sono le cause della comparsa di un tarlo?

Queste larve prosperano in condizioni calde e umide e preferiscono l’ospitalità che il legno marcio ha da offrirgli. Gli ambienti umidi, creati da possibili usure o da un cattivo isolamento, possono rapidamente far marcire il legno e non passerà molto tempo prima che i tarli si depositino proprio in questo punto.

I problemi fungini, come la muffa, non fanno che peggiorare le cose in quanto indeboliscono la struttura del legno e rendono più facile che le larve scavino più a fondo.

Un’ altra causa delle infestazioni è legata all’abitudine di mantenere il legno non trattato presso la vostra proprietà. Ciò include non solo legni da ardere, ma anche oggetti d’arredamento, quali cestelli e persino elementi strutturali.

3. Segni di tarlo nei mobili

I segni più evidenti di un’infestazione da tarli nei tuoi mobili di legno includono un oscuramento del colore spesso visibile, la presenza di molti buchi, un suono crepitante proveniente dai mobili e, per finire, potresti trovare uno o due tarli adulti nelle vicinanze.

4. Come sapere se un tarlo è attivo?

Esiste il malinteso generale secondo cui una volta che si vedono i buchi nel legno, questo indica che il tarlo è cresciuto e ha lasciato il nido. Nella maggior parte dei casi, questo può essere vero. Tuttavia, lo stesso animale, ormai adulto, potrebbe tornare e deporre le uova nel luogo che una volta chiamava casa. Di conseguenza, i tuoi mobili si trasformeranno nuovamente in un terreno fertile per questi insetti.

Quello a cui dovresti invece fare attenzione è una carcassa di animali adulti, una fresca chiazza di grasso e tenere controllato il numero e la densità dei buchi.

5. Qual è la differenza tra tarli e termiti?

Le termiti e i tarli si nutrono entrambi di legno e sono ugualmente pericolosi, ma bisogna distinguere la soluzione più appropriata per risolvere ognuna di queste infestazioni.

La prima differenza deriva dal fatto che un tarlo deriva da una larva di una specifica razza ed è più solitario, mentre le termiti vivono in colonia.

A differenza dei tarli, le termiti non causano fori visibili nei mobili in legno, motivo per cui è più difficile rilevarli fino a quando non si palesano segni più evidenti.

6. Hai bisogno di un disinfestatore dei parassiti?

Richiedi l’intervento di esperti disinfestatori per ottenere ottimi risultati.

7. Come sbarazzarsi dei tarli nei mobili

Seguire i passaggi seguenti per allontanare il tarlo dai tuoi mobili:

  • Scansionare i danni. Innanzitutto, devi essere sicuro di avere a che fare con un tarlo. Ci sono dei buchi? Senti il ​​suono occasionale dei loro morsi provenire dai tuoi mobili? Se sì, ecco cosa dovresti fare.
  • Determinare se è possibile salvare i mobili. Il più delle volte, il tarlo mangia gli strati più alti dei mobili in legno, lasciando intatto il nucleo e forse anche le aree circostanti. In questo modo, dovrai solo trattare il punto specifico. Tuttavia, se la struttura sembra debole, potrebbe essere meglio buttarla via tutta.
  • Acquistare una soluzione commerciale per il trattamento del tarlo contenente permetrina. Le soluzioni di prodotti che troverai oggi sul mercato sono disponibili in grandi tubi e sono altamente concentrate. Alcuni di essi dovranno essere diluiti con acqua mentre altri no. Leggi attentamente l’etichetta prima dell’uso. Alcuni prodotti sono rivolti ad un tipo specifico di tarli, mentre altri sono universali. Se non si è sicuri del prodotto da acquistare, è possibile prendere in considerazione la prenotazione di un’ispezione e il trattamento professionale del proprio legname.
  • Indossare indumenti protettivi. Dovrai indossare una maschera antigas, poiché lavorerai con una sostanza chimica tossica.
  • Rimuovere la finitura e la vernice. Prendi della carta vetrata e carteggia la sezione infestata del tuo mobile. Qualsiasi tipo di finitura o vernice deve essere rimossa prima di applicare il prodotto.
  • Spruzzare la soluzione sull’area danneggiata. Questo ucciderà qualsiasi forma vivente fosse presente al suo interno.
  • Ricoprire la superficie del legno danneggiato.

8. Come proteggere i mobili dai tarli

La scelta di un prodotto professionale è consigliata a chiunque decida di trattare questo problema da solo. Certo, questi ultimi sono costosi, ma rappresentano le tue migliori possibilità di curare l’infestazione. Nel caso in cui, invece, tu preferissi realizzare il tuo prodotto con un’azione fai da te, segui i prossimi passaggi.

9. Trattamento contro il tarlo

La prima cosa da fare è mantenere la temperatura ambientale asciutta poiché l’umidità attira molto facilmente i tarli.

Successivamente, dovrai fondere la cera d’api e colorarla dello stesso colore del legno, in quantità a sufficienza per riempire i buchi. Questo metodo funzionerà sicuramente perché i tarli odiano la cera d’api. Tuttavia, questa non rappresenta una soluzione a lungo termine.

In alternativa, puoi nascondere il danno con dello stucco per legno.

Metti la segatura in una tazza e mescola con la colla per legno fino a quando tutto diventerà una pasta. Spalma la miscela nei fori e pulisci immediatamente con un panno umido. Lascia asciugare.

Anche se il tarlo è ovviamente sparito, sarebbe una buona idea trattare il resto dei tuoi mobili in legno con la stessa soluzione. Lo scarabeo potrebbe essere semplicemente scomparso momentaneamente, quindi pretratta i tuoi beni rimanenti per essere sicuro che egli non trovi un nuovo nido.

Tieni presente che gli esperti del settore sanno come gestire le infestazioni da tarli molto più rapidamente e più facilmente.

Previous

Burocrazia e tutela dei documenti: la conservazione sostitutiva

Pin personalizzati, cosa sono e come si realizzano

Next

Lascia un commento