Credito Scolastico

 

Il credito scolastico è il punteggio attribuito a ciascuno studente, in base alla normativa vigente, nello scrutinio finale di ciascuno degli ultimi tre anni della scuola secondaria superiore. La somma dei punteggi ottenuti nei tre anni costituisce il credito scolastico che si aggiunge ai punteggi riportati dagli alunni nelle prove  scritte ed orali dell’Esame di Stato.
La media dei voti ottenuta in sede di scrutinio finale individua la banda d’oscillazione all’interno della quale attribuire il credito scolastico (D.M. n.42/2007). Questo viene assegnato tenendo in considerazione i seguenti criteri:

  1. Calcolo della media aritmetica dei voti comprensiva del voto di condotta esteso alla cifra centesimale (fino a due numeri dopo la virgola);
  2. da 0,01 a 0,49: minimo di ogni banda;
  3. da 0,50 a 1,00: massimo di ogni banda;
  4. Nella fascia VI per accedere al punteggio massimo è sufficiente una media maggiore del 9.20 (M > 9.20);
  5. Per una partecipazione particolarmente attiva e qualificata alle attività complementari e integrative della scuola si attribuisce il punteggio massimo della fascia;
  6. In presenza di comportamenti non attivi e/o scorretti, scarsa frequenza, scarsa partecipazione all’attività didattica, verrà attribuito il punteggio minimo della fascia qualunque sia la media;
  7. All'alunno che è stato promosso alla penultima classe o all'ultima classe del corso di studi con un debito formativo, va attribuito il punteggio minimo previsto nella relativa banda di oscillazione della tabella;
  8. Per il credito formativo (esterno alla scuola) verrà attribuito massimo 1 punto;

 

Criteri di attribuzione del Credito Scolastico

 


Fascia

Media voti

Punti credito

Classe III

Classe IV

Classe V

I

5<M<6

0

0

0

II

M=6

3-4

3-4

4-5

III

6<M<=7

4-5

4-5

5-6

IV

7<M<=8

5-6

5-6

6-7

V

8<M<=9

6-7

6-7

7-8

VI

9<M<=10

7-8

7-8

8-9

 

Credito Formativo

 

L’esame di stato prevede la valorizzazione delle esperienze formative che ciascun alunno può aver maturato al di fuori della scuola mediante un credito formativo. Le esperienze devono essere qualificate, coerenti con il corso degli studi e debitamente certificate e saranno valutate dal consiglio di classe durante lo scrutinio finale di ciascuna classe del triennio. Il credito formativo sarà uno degli elementi per attribuire il credito scolastico. Per certificare ogni esperienza (lavorativa, sportiva, di volontariato) che deve essere finalizzata comunque alla formazione dello studente, sono necessarie la certificazione ufficiale dell'Ente, Associazione, Istituzione completa della descrizione dell'esperienza stessa e la regolarità fiscale, previdenziale, ecc. 
Il riconoscimento del credito formativo è deliberato dai singolo Consigli di Classe sulla base dei seguenti criteri :

  1. attività attinenti al corso di studi;
  2. certificazione o autocertificazione con sintetica descrizione dell’esperienza e della sua durata rilasciata da organismi, enti, associazioni giuridicamente riconosciuti e idonei ad erogare formazione;
  3. continuità dell'attività nel tempo;
  4. frequenza ad almeno 2/3 dell'attività prevista;
  5. le attività sportive saranno considerate valide se organizzate dalle rispettive federazioni a livello provinciale, regionale o nazionale e certificate dalle società sportive affiliate con specifico riferimento all’impegno settimanale o mensile.

(Delibera del Collegio Docenti n.15 del 11/05/2009)

Si riportano di seguito le attività che saranno valutate dai docenti del Consiglio di Classe:

Attività, Requisiti, Esperienze lavorative

Competenze coerenti con il tipo di studio cui si riferisce l’esame di Stato.
Durata dell’attività uguale o superiore a due settimane lavorative (10 giorni).
Attività documentata dal soggetto titolare dell’azienda, con una valutazione positiva.
Attività svolta in regola con la normativa sul lavoro.

Stages, Alternanza scuola – lavoro

Attività documentata , con valutazione positiva dei tutors aziendali e della scuola.

Certificazioni TRINITY, ECDL

Ottenuti nell’ a. s. in corso.Per ECDL almeno due esami superati.

Attività sportiva, culturale

(Olimpiadi della Chimica, Matematica, attività teatrale, ecc.). Risultati significativi almeno a livello provinciale e documentati.

Attività musicale

svolta in Conservatori o scuole legalmente riconosciute. Attività continuativa, documentata, con valutazione positiva.Risultati significativi a livello provinciale, regionale, nazionale documentati.

Attività di volontariato

Iscrizione ad associazione di volontariato no profit, documentata. Attestato di partecipazione alle attività con valutazione positiva da parte dell’associazione. Attestato di partecipazione nei mesi estivi ad  attività  di emergenza o calamità a livello nazionale o internazionale, con valutazione positiva da parte dell’associazione.

Ogni studente che ritiene di presentare la documentazione per tali crediti, deve consegnarla entro il 15 maggio dell'anno in corso presso la segreteria didattica.

 

Condotta

 

Nell'attribuzione del voto di condotta verranno considerati i seguenti criteri:

  • frequenza e puntualità;
  • comportamento;
  • partecipazione attiva alle lezioni;
  • rispetto verso il personale della scuola e dei compagni;
  • rispetto degli impegni scolastici;
  • rispetto del Regolamento di Istituto

(Delibera del Collegio Docenti n.15 del 11/05/2009)

 

Ammissione all'Esame

 

Sono ammessi all'esame conclusivo:

"Gli alunni che, nello scrutinio finale, conseguono una votazione non inferiore a sei/decimi in ciascuna disciplina....e un voto di condotta non inferiore a sei/decimi..."

(Art.6 comma 1 del DPR 22/06/2009 n.122)

 

Joomla Templates by Joomla51.com